Guida alle gallerie d'arte e musei di Dublino – edizione Estate 2017

Questa è una raccolta di consigli per gli Italiani che intendono visitare la capitale della Repubblica Irlandese quest’estate e trascorrere una considerevole parte del proprio tempo visitando monumenti, gallerie d’arte e musei, o anche solo sono in cerca di attività da svolgere al riparo dalla pioggia e dal vento. Ah, le sorpese che l'estate irlandese vi può riservare ...

A chi intende visitare Dublino e un po’ di Irlanda, consiglierei di prendere in considerazione l’acquisto di una Heritage Card (le opzioni sono: Adulto; Studente – se siete studenti universitari, portate la tessera; Senior – per chi ha più di sessanta anni; Family – per famiglia si intende due adulti e (fino a) cinque bambini, in Irlanda si è considerati ‘bambini’ fino a diciassette anni). La carta è valida in tutti i siti gestiti da OPW, statali per intendersi. Il Castello di Dublino, la prigione di Kilmainham, il Castello di Kilkenny, la Rocca di Cashel (solo per nominarne alcuni) sono inclusi nella Card, ma per una lista completa dei castelli, siti archeologici, chiese e palazzi vi consiglio di scaricare la brochure e scrutinarla mentre siete ancora comodamente seduti sul vostro divano. A partire dal 1 Luglio i bambini al di sotto dei 12 anni di età non pagano. Non ci sono gratuità per insegnanti (a meno che non accompagnino gruppi di studenti la cui visita è stata prenotata in anticipo) o giornalisti (a meno che non intendano recensire una mostra, ma in tal caso devono contattare l’Ufficio Stampa o Eventi del sito in questione prima di effettuare la visita).

Se invece visiterete solo la capitale e avete già programmato di visitare un certo numero di monumenti e attrazioni (il Castello di Dublino, Dublinia, The Guinness Storehouse, le due Cattedrali, una o tutte le distillerie di whisky presenti nella capitale etc. etc.) vagliate l’acquisto di una tessera Dublin Pass valida per 2/3 or 5 giorni. Onde evitare malumori, leggete tutte le note ai siti inclusi nella tessera (sono pubblicate sul sito web ma anche nel booklet, che potete scaricare dal sito) in quanto, ad esempio, al Castello di Dublino non potete saltare la fila alla biglietteria perché dovete comunque ritirare un biglietto (anche se gratuito), e se volete una visita guidata, dovete pagare 3 euro extra.

A coloro il cui hotel non è in centro, ma anche a coloro che intendono avventurarsi al di fuori del centro storico, raccomanderei l’acquisto di una Visitor Leap card. La tessera è valida nell’area detta 'Great Dublin', per intendersi quella che potete attraversare con i bus di Dublin Bus (quelli blu e gialli a due piani) la DART (il treno verde metropolitano che va su e giù lungo la baia di Dublino) e la LUAS (le due linee del tram). Trovate informazioni (in italiano) sui prezzi qui. La soluzione migliore sarebbe acquistarla in aeroporto (all’Ufficio Informazioni Turistiche se arrivate al T1, all’Ufficio Informazioni Turistiche 'Discover Ireland' se arrivate al T2), giacché potete usarla subito per la navetta aeroportuale che vi porterà in centro.

Castletown House (sopra) si raggiunge con il bus numero 67 da Merrion Square (scendete alla fermata 'Celbridge Village') e una passeggiata nel parco di circa dieci minuti.

L’ingresso ai musei nazionali e le gallerie d’arte è gratuito. A Dublino i musei nazionali sono:

Il Museo Archeologico, che al pian terreno espone talmente tanti artefatti d’oro (alcuni davvero misteriosi) da far arrossire Bulgari;

Il Museo di Storia Naturale, affettuosamente chiamato 'The Dead Zoo' poiché il nucleo della collezione è costituito da animali imbalsamati;

e il Museo di Arti Decorative Collins Barracks, nelle cui gallerie si può girovagare per ore giacché il museo è un mix straordinario di collezioni. Non perdetevelo se siete appassionati di design o storia militare.